Istituto Statale di Istruzione Superiore
Turistico - Economico - Aziendale e per l'Enogastronomia
Bonaldo Stringher - Udine

 

Noi studenti dello Stringher, nel mese di febbraio, abbiamo avuto l’occasione di stringere un rapporto d’amicizia, con coetanei di altre realtà scolastiche e realizzare un percorso di alternanza scuola-lavoro, grazie alla convenzione attivata dal nostro istituto con l’IPSSAR “Paolo Borsellino” di Palermo.

Tutto questo è stato possibile perché la nostra classe, 2^D Alb, ha realizzato nel corso di un intero anno scolastico un progetto interdisciplinare, ideato dallaprofessoressa di lettere Doris Cutrino, dal titolo “Po(lenta) Stringher Food”.

“Po(lenta) Stringher Food” rappresenta un vero e proprio percorso culinario-sociale, che ha come protagonista un alimento dell’antica tradizione friulana: la Polenta.

Attraverso il dipanarsi del progetto, abbiamo studiato il mais ed in particolare le sue molteplici preparazioni scoprendo così alcuni dei tanti usi e costumi della nostra regione legati ai diversi periodi storici.

Durante il soggiorno a Palermo abbiamo frequentato le lezioni sia in classe che in laboratorio, dove gli insegnanti di cucina ci hanno trasmesso interessanti informazioni, fino ad ora a noi sconosciute, sulle tradizioni culinarie della loro terra.

Abbiamo potuto notare che la cucina palermitana, influenzata dalla cultura dei diversi popoli che hanno dominato la Sicilia, si fonda su delle pietanze veloci da preparare e da gustare, mentre la nostra è caratterizzata da piatti con cottura molto lunga e laboriosa.

Siamo molto orgogliosi che il nostro lavoro sia stato apprezzato non solo sul territorio, ma anche da altre scuole alberghiere e siamo fieri di aver vissuto l’esperienza altamente formativa dello scambio didattico-culturale.

Un sentito ringraziamento va alla Dirigente Scolastica del nostro istituto Prof.ssa Anna Maria Zilli e alla Dirigente Scolastica dell’IPSSAR “P. Borsellino” Prof.ssa Mariella Buffa, che hanno collaborato alacremente alla buona riuscita del progetto.

Alunni: Colonello A., Comand G., D’Urso G., Remoli F.

 

Referente del progetto

Prof.ssa Doris Cutrino